Tempo di lettura: 0 minuti

Acqua del rubinetto al posto dei detergenti: l’hotel di Salisburgo ha fatto a meno dei prodotti chimici per cinque anni

2. Aprile 2024 | Medeco Cleantec

Da cinque anni l'Hotel Alpin Juwel, 4 stelle superior di Saalbach-Hinterglemm, utilizza l'acqua del rubinetto convenzionale al posto dei detergenti. Con il metodo "Green Cleaning", i micro apparecchi a vapore secco (da non confondere con i tradizionali pulitori a vapore!) garantiscono superfici pulite e prive di germi grazie al vapore secco riscaldato a 190 gradi. Ciò significa che nella vita alberghiera di tutti i giorni si può fare a meno di detergenti dannosi per l'ambiente. I salisburghesi sono ora sostenuti da un recente studio internazionale che dimostra come i prodotti per la pulizia siano più dannosi per le vie respiratorie dei gas di scarico delle automobili.

Tensioattivi, acido nitrico, cloro e molto altro: la composizione di molti detergenti assomiglia a un cocktail tossico, spesso con effetti negativi sull'ambiente e sulla salute. Un recente studio dell'Università dell'Indiana classifica l'esposizione agli aerosol causati dalle pulizie come simile all'inalazione dei gas di scarico delle automobili, senza escludere possibili danni alle cellule. L'Hotel Alpin Juwel, 4 stelle superior di Saalbach-Hinterglemm, dimostra che la pulizia professionale funziona anche senza l'uso di prodotti chimici.

Massicci risparmi sui costi, meno giorni di malattia

L'azienda salisburghese utilizza il metodo "Green Cleaning" da cinque anni. In questo processo di pulizia high-tech, la normale acqua del rubinetto viene nebulizzata a 190 gradi e a 9 bar di pressione per creare micro vapore secco. Questo vapore secco, con un contenuto d'acqua di appena il 5%, ha eccellenti proprietà di dissoluzione dello sporco. Penetra nelle microstrutture più piccole e crea così superfici prive di germi e virus senza lasciare tracce di umidità. Alexander Schwabl, amministratore delegato dell'Alpin Juwel, fa il punto della situazione: "Da cinque anni a questa parte, tutte le aree del nostro hotel, dalla cucina alle camere fino alle zone umide, vengono pulite esclusivamente con il vapore micro-secco. Anche i tappeti, la tappezzeria e la spolveratura di tende e stufe vengono eseguiti con apparecchi a micro-vapore secco. La nostra esperienza è stata costantemente positiva". Di conseguenza, l'azienda con le sue 80 camere non solo è riuscita a ridurre i costi di pulizia di circa il 40%, ma anche il tempo necessario e quindi i costi del personale sono notevolmente diminuiti grazie al nuovo metodo. Lo stesso vale per il consumo di acqua. Normalmente, la pulizia delle camere in un hotel consuma circa 50-60 litri. Per la pulizia con micro vapore secco sono necessari solo 1,5 litri per camera d'albergo. Schwabl: "La pulizia è ora più veloce del 30%. Poiché il nostro personale non entra più in contatto con agenti detergenti nocivi, si riducono anche i giorni di malattia o i problemi di allergie".

I micro apparecchi a vapore secco ad alta tecnologia non sono 0815 pulitori a vapore

I pulitori a vapore tradizionali funzionano con un calore ridotto e un contenuto d'acqua fino al 40%. Sebbene possano essere utilizzati per rimuovere lo sporco da materiali duri e resistenti, questi detergenti non sono adatti per i materiali sensibili, poiché l'elevato contenuto di acqua nel vapore impregna e danneggia le superfici sensibili.

Non è questo il caso dei micro apparecchi a vapore secco, che producono vapore estremamente secco a 190 gradi grazie a una tecnologia collaudata e brevettata dal settore. Poiché le particelle d'acqua del vapore microsecco sono così piccole da non avere più alcuna tensione superficiale, possono penetrare anche nei pori più piccoli - a differenza dei tradizionali pulitori a vapore ad alto contenuto d'acqua - e quindi rimuovere anche le macchie più ostinate. Inoltre, l'elevata temperatura di oltre 190 gradi garantisce automaticamente la disinfezione termica, poiché anche i germi più ostinati vengono inattivati a 90 gradi. Gli esperti parlano anche di una riduzione della carica di germi e virus di oltre 4 livelli di LOG. Con lo straccio tradizionale, la riduzione è al massimo di LOG 3. "Ogni detergente, anche se organico o 'naturale', lascia dei residui, basti pensare alle classiche striature dopo la pulizia delle finestre", spiega Fritz Pattis, amministratore delegato di Medeco Cleantec GmbH e inventore del concetto di Green Cleaning. "Ed è proprio questo residuo a cui il nuovo sporco aderisce più rapidamente e che costituisce un terreno di coltura ideale per i germi. In breve, più si pulisce con prodotti chimici, meno si è igienici. Con il nostro sistema è possibile interrompere questo circolo vizioso utilizzando solo l'acqua del rubinetto, risparmiando il 100% dei detergenti, proteggendo l'ambiente e risparmiando anche tempo, poiché il lavoro viene svolto il 30% più velocemente rispetto ai metodi convenzionali."

Condividi il post del blog su

Altri post interessanti del blog

Kostenersparnis

Colmare l’aiuto III per una pulizia verde sostenibile

End_Plastic_Soup_720x

Medeco Cleantec sostiene l’iniziativa del Rotary “End Plastic Soup”.

Kupfertuch_Herdplatte_480x480

Pulizie di primavera senza prodotti chimici

logo (1)

Georg-Aicher-Str. 1
D-83026 Rosenheim

Tel.: +49 8031 290610
E-Mail: [email protected]
zum Kontaktformular

Zertifizierungen

 

© 2021 - medeco cleantec GmbH

Valutazione di Google
5.0
Basato su 20 recensioni
×
js_loader
Scorri verso l'alto